Cambio IBAN Banco di Napoli dal 26 Novembre 2018

Dal 26 Novembre 2018, al via la fusione tra Banco di Napoli ed Intesa SanPaolo. Cosa comporterà questa unione, tra gli Istituti di credito, per i 2 milioni di correntisti del Banco di Napoli? Vediamolo insieme.

Banco di Napoli cambia l’Iban

Tutti i titolari di un conto corrente, sono stati informati ufficialmente dal banco di Napoli, della fusione con l’Istituto Intesa San Paolo. Dal 26 Novembre 2018, i correntisti del banco del Sud, proseguiranno i rapporti contrattuali con l’Istituto di Credito Intesa San Paolo, senza aumenti di costi o variazioni delle condizioni economiche. Le filiali restano dove sono in ogni Comune ed i servizi restano uguali.

Cosa cambia per i percettori di prestazioni Inps?

Se cambia il numero dell’ABI, cambia anche il codice Iban? Dovrebbe essere così, però l’Istituto di credito Banco di Napoli ha già comunicato che gli addebiti e gli accrediti in corso, sui vecchi conti correnti, saranno effettuati in automatico sul nuovo conto corrente per un periodo massimo di 12 mesi (25 novembre 2019), anche per quanto riguarda i fidi e gli addebiti della rata del mutuo. Sarà realmente così?

Abbiamo visto per la postepay evolution, la rivoluzione dal 1° Ottobre 2018, con la variazione del codice Iban per i titolari della carta prepagata per un periodo inferiore di 12 mesi. Se percepisci il bonus bebè, la disoccupazione naspi o qualsiasi altra prestazione, con accredito sul conto corrente del Banco di Napoli, ti consigliamo di contattare la filiale della tua banca e chiedere maggiori informazioni sul cambio del codice Iban e se saranno fatti in automatico, gli accrediti Inps, sul nuovo conto corrente.

Potrebbe interessarti anche  Il pagamento delle Pensioni a Dicembre 2018 - Cedolino e Tredicesima

Quindi potrai dormire tranquillo, sapendo che tutti i bonus Inps arriveranno sul nuovo conto in automatico o dovrai immediatamente comunicare all’Inps la variazione del conto?

Come si cambia l’IBAN all’Inps?

Per cambiare il codice Iban, del nuovo conto della Banca Intesa San Paolo, bisogna presentare all’Inps:

Il modello Sr163 è possibile inviarlo all’Inps:

  • recandosi direttamente allo sportello della sede di competenza Inps, con il modello Sr163, compilato correttamente ed allegando il documento di identità non scaduto;
  • tramite email o pec, all’indirizzo di residenza delle sede Inps locale.

Per approfondimenti leggi il nostro articolo: Come cambiare l’Iban sulla Naspi.

Variazione Iban sul portale Noipa

Per cambiare il codice Iban, per i lavoratori della pubblica amministrazione, devi comunicare le nuove coordinate bancarie accedendo all’area riservata di noipa pubblica amministrazione. Inserisci le tue credenziali noipa e clicca su modalità di riscossione, per inserire il nuovo codice Iban.

Self servizi noipa

Modalità di riscossione Noipa

Al contrario, per compilare correttamente il modello Sr163 Inps, guarda il nostro mini-video:

 

Consulenza Online del Team di insindacabili.it
Hai bisogno di una Consulenza previdenziale e fiscale? Visita la nostra area dedicata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 5 Media: 4.6]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento