Articolo aggiornato il

Bonus colf e badanti 2020 come richiederlo?

E’ attivo da oggi 25 maggio 2020, il servizio online dell’Inps per la presentazione delle domande di indennità Covid-19 di 1000 euro, per i lavoratori domestici. Un sostegno al reddito, di tantissimi lavoratori, esclusi da altri aiuti economici.

A chi spetta l’Indennità Colf e badanti e a chi non spetta?

Il sussidio economico spetta, a tutti i lavoratori domestici non conviventi con il datore di lavoro ed in possesso di determinati requisiti:

  • avere un contratto di lavoro attivo NON convivente, alla data del 23 febbraio 2020,
  • la durata dell’orario di lavoro complessiva, di tutti i contratti attivi alla data del 23 febbraio 2020, deve essere superiore a 10 ore settimanali, indicata sulla denuncia del rapporto di lavoro domestico,
  • i lavoratori domestici non devono essere titolari di pensione ad esclusione dell’assegno ordinario di invalidità Inps,
  • non titolari di altra tipologia di rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, salvo altro impiego con contratto di lavoro a chiamata,
  • non percettori di alcuna delle indennità, prevista dal decreto Cura Italia e decreto Rilancio.

I percettori di Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, possono percepire l’indennità covid-19 lavoratori domestici, solo fino al raggiungimento della somma di 500 euro mensili, come integrazione della ricarica Rdc e Pdc.

Come fare domanda online all’Inps?

Per richiedere il bonus delle colf e badanti 2020, bisogna accedere al servizio online Inps ed autenticarsi, inserendo il codice fiscale e le credenziali Inps: Pin Inps dispositivo o Spid, Carta Nazionale dei servizi e Carta di identità elettronica. E’ possibile presentare la domanda anche tramite gli istituti di patronato. La domanda è a sportello. Quindi non sono previste particolari scadenze (sino ad ora), perché i fondi sono limitati.

Dopo essere entrati sul servizio online, è importante leggere tutti i requisiti e cliccare su presentazione domanda, nel menu a sinistra.

In seguito bisogna controllare i dati anagrafici ed eventualmente aggiornarli, cliccando su come aggiornare i dati anagrafici. Per andare alla prossima schermata bisogna premere su avanti.

Nella sezione dichiarazioni, bisogna cliccare su tutti i quadratini, per dichiarare il possesso dei requisiti.

In seguito bisogna indicare le modalità di pagamento, ossia il codice IBAN del conto corrente della banca o della posta, o della carta prepagata o bonifico domiciliato. In questo ultimo caso, bisognerà ritirare i soldi all’ufficio postale.

Infine bisogna cliccare su autorizzo il trattamento dei dati personali e dopo aver controllare il codice Iban, bisogna inviare la domanda e scaricare la ricevuta. Si potranno sempre variare i dati del pagamento e consultare nel menu a sinistra, lo stato della domanda.

Quanto vale il sussidio lavoratori domestici?

L’indennità Covid-19 per i lavoratori domestici, è pari ad 500 euro mensili, per il mese di Aprile e Maggio 2020, quindi per un totale di 1000 euro, erogabile dall’Inps in un’unica soluzione.

Consulenza online insindacabili.it

Per una consulenza professionale su questa tematica previdenziale, clicca la nostra area riservata di Consulenza online.

2 Commenti

  1. Salve
    Ad oggi non mi è ancora pervenuto il pagamento Naspi x il mese di aprile. Sono in disoccupazione da 18/10/2018 x un tot. Di 728 giorni. Non capisco il. ritardo e sollecito fatto 3 volte e la risposta sempre la stesa “al momento non risulta nessun pagamento a suo favore” . E anche bonus Renzi e stato quasi dimezzato.. Non saprei ma c’è qualcosa che non va.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui