Isee 2020 novità: saldo e giacenza media e controlli sui conti, fondi e titoli di tutti i familiari

Isee difforme e senza alcun valore, per aver indicato erroneamente il valore del saldo e della giacenza media del conto corrente. E’ la maggiore novità dell’Isee 2020, dopo l’elaborazione della dichiarazione DSU e la verifica della difformità da parte dell’Agenzia delle Entrate.

L’Isee 2020 presenta diverse novità e scadenze. La prima novità è che anche quest’anno, per l’isee 2020, che durerà dalla data di presentazione della domanda sino al 31 Dicembre 2020, si inseriranno i redditi dell’anno 2018 di tutti i componenti residenti nel nucleo ed i saldi e le giacenze medie di tutti i conti, carte prepagate o libretti, al 31 Dicembre 2018.

Isee 2020 novità?

Quali sono le novità del modello Isee 2020? La dichiarazione DSU, dichiarazione sostitutiva unica Isee, da presentare entro il 31 Gennaio 2020, per chi vuole ricevere tutte le prestazioni Inps senza ritardi, presenta molteplici novità:

  1. Dal 1° Gennaio 2020 è stata introdotto l’Isee precompilato 2020, una dichiarazione già predisposta dall’Agenzia delle Entrate e dall’Inps,
  2. sulla dichiarazione Dsu 2020, si inseriscono i saldi e le giacenze medie al 31 Dicembre 2018, il saldo ed il residuo del mutuo al 31 Dicembre 2018 ed il valore del patrimonio netto al 31 dicembre 2018,
  3. l’isee 2020 sarà difforme anche quando il valore dei saldi, delle giacenze medie, dei fondi e dei titoli, saranno diversi da quelli risultanti dall’anagrafedei rapporti finanziari dell’Agenzia delle Entrate.

Infatti rispetto allo scorso anno, il controllo avverrà in maniera più rigorosa, in quanto il fisco non controllerà solo l’esistenza del rapporto finanziario, ma anche il suo valore (come indicato nel messaggio Inps che esplica l’Isee precompilato 2020).

Partono i controlli sui conti correnti: Isee difforme e senza valore

L’Isee si compone di due modelli:

  • l’attestazione Isee, dove vengono indicati tutti i valori elaborati dall’Inps e dall’Agenzia delle Entrate,
  • la dichiarazione Dsu, dove sono riepilogati tutti i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali, autodichiarati dal dichiarante del modello Isee.

Nell’attestazione Isee sono riportati i valori, per richiedere tutte le prestazioni Inps e per aggiornarle. In particolare sono indicati:

  1. il valore della situazione economica equivalente, per richiedere il Reddito di cittadinanza, Pensione di cittadinanza, Bonus luce, gas e Idrico ed altri prestazioni Inps,
  2. la somma dei redditi dei componenti del nucleo,
  3. i Redditi figurativi del patrimonio mobiliare del nucleo,
  4. il patrimonio mobiliare del nucleo,
  5. l’Indicatore della Situazione Reddituale Isr,
  6. patrimonio mobiliare del nucleo, la somma dei saldi o delle giacenze medie,
  7. patrimonio immobiliare del nucleo, il valore imu degli immobili in possesso.
Attestazione modello Isee 2020
Esempio Attestazione Isee 2020

Dopo l’elaborazione del modello Isee, il CAF o l’Inps, ci può rilasciare un’attestazione Isee difforme e non valida, in quanto è stato rilevato, che il valore del patrimonio mobiliare complessivo del nucleo familiare, è superiore alla soglia della franchigia riguardante il patrimonio mobiliare, mentre nella DSU è stato dichiarato un valore inferiore alla predetta soglia. Quindi il valore di un saldo o della giacenza media, è stato indicato erroneamente dal contribuente.

Isee difforme 2020
Isee difforme 2020

Per questo l’isee non è valido e bisogna integrarlo con le informazioni indicate sull’Attestazione Isee dell’Agenzia delle Entrate.

L’Agenzia delle Entrate informa anche il richiedente del modello Isee che: poiché la presente attestazione riporta omissioni ovvero difformità, il soggetto richiedente la prestazione ha facoltà di presentare una nuova DSU, comprensiva delle informazioni in precedenza omesse o diversamente esposte oppure può fare domanda per la prestazione avvalendosi
della presente attestazione.

In tal caso, l’Ente erogatore potrà richiedere idonea documentazione, atta a dimostrare la completezza e veridicità dei dati indicati nella
dichiarazione. Si informa che tale documentazione va richiesta dal cittadino esclusivamente all’intermediario (Banca, Poste Italiane, ecc.) che ha comunicato i rapporti finanziari all’Agenzia delle entrate.

Quindi è importantissimo indicare i dati corretti sulla dichiarazione ISEE e ripresentarla, integrando i dati indicati dal Fisco, in casa di errori. Il nuovo Isee 2020 ha una validità di un anno, dal momento della presentazione sino al 31 Dicembre 2020. 

Per tutte le domande sul modello Isee è possibile consultare le FAQ ISEE 2020.

Consulenza Online di insindacabili.it
Hai bisogno di una consulenza telefonica sull’Isee 2020 difforme? Visita subito la nostra area dedicata e scopri tutti i nostri servizi di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui