A chi spetta la Disoccupazione Naspi?

A chi spetta la Disoccupazione? Quali documenti sono necessari per presentare la domanda di disoccupazione Inps? Quando arrivano i soldi? Cosa serve per la Disoccupazione denominata Naspi?

A quanto ammonta la Disoccupazione e come funziona per i pagamenti?

Disoccupazione Inps: chi ne ha diritto?

Per aver diritto alla disoccupazione Inps, bisogna essere in possesso di determinati requisiti. La DS Naspi spetta:

  • agli apprendisti;
  • ai lavoratori privati, con contratto a tempo determinato ed indeterminato;
  • ai dipendenti pubblici, con un contratto di lavoro a termine;
  • al personale artistico, con rapporto di lavoro subordinato;
  • ai soci lavoratori di qualsiasi tipo di cooperativa.

Si ha diritto alla Disoccupazione, solo per alcuni motivi di interruzione del rapporto di lavoro:

Domanda di Disoccupazione: i requisiti

Il sussidio di disoccupazione Naspi può essere ricevuta se il richiedente è:

  • disoccupato, ossia ha perso il lavoro;
  • in possesso 13 settimane di contributi, nei quattro anni precedenti l’inizio della disoccupazione; (per questo bisogna controllare l’estratto contributivo Inps). Inoltre è importante avere una retribuzione minima, non inferiore ai minimali contributivi previsti ogni anno dall’Inps.
  • Avere 30 giorni di lavoro effettivo, nei 12 mesi precedenti, prima del periodo di disoccupazione.

La domanda di Disoccupazione, si presenta esclusivamente online, entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Come presentare la domanda di Disoccupazione?

La domanda di disoccupazione Naspi, può essere inviata attraverso le seguenti modalità:

  • con il contact center dell’Inps, al numero verde 803.164 da telefono fisso o il numero Inps 06.164.164 da telefono mobile;
  • tramite il patronato dell’ufficio zonale; in questo caso è indispensabile chiedere la ricevuta della Naspi e se sarà applicata un ritenuta mensile come contributo sindacale.
  • tramite il codice Pin dispositivo Inps;
  • con il codice Spid.
  • o la carta nazionale dei servizi.

Domanda disoccupazione: documenti necessari

Per inviare la domanda di disoccupazione in maniera corretta, qualunque sia il canale di trasmissione delle domanda, bisogna presentare i seguenti documenti:

  • documento d’identità in corso di validità (carta d’identità o patente, passaporto e permesso di soggiorno se straniero non scaduto);
  • ultimo modello Sr163 compilato correttamente, timbrato e firmato dalla posta o dalla banca, indicando Naspi nella sezione descrizione;
  • contratto di lavoro a tempo determinato, se l’ultimo rapporto era a tempo determinato;
  • le ultime tre buste paga;
  • l’eventuale convalida della Direzione provinciale del lavoro provinciale, nel caso di dimissioni per giusta causa durante la maternità o la risoluzione consensuale del rapporto;
  • la copia delle eventuali dimissioni per giusta causa;
  • la copia della contestazione al datore di lavoro nel caso di dimissioni per giusta causa.

Dopo l’invio della domanda è obbligatorio recarsi al Centro per l’impiego entro 15 giorni dalla data di presentazione della Naspi, per la sottoscrizione del patto di servizio.

Domanda di disoccupazione online e consultazione

Per inviare telematicamente la domanda di disoccupazione Naspi, bisogna accedere al sito dell’Inps: www.inps.it. Sulla barra cerchi servizi, prestazioni, informazioni, bisogna scrivere Naspi ed accedere al servizio, scrivendo il codice fiscale ed il codice Pin dispositivo Inps. All’apertura della videata seguente, bisogna cliccare su Indennità di Naspi.

Domanda di disoccupazione online 2020
Domanda di disoccupazione online

In seguito bisogna cliccare su menu naspi – Invio domanda

Domanda di disoccupazione Naspi che cos'è
Domanda di disoccupazione Naspi che cos’è

In questa sezione è importante verificare i dati anagrafici, inserendo lo stato civile e se coniugato, bisogna indicare il codice fiscale del coniuge. In seguito è necessario cliccare su avanti

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 invio domanda
Domanda di disoccupazione Naspi invio domanda

Nella sezione invio domanda Naspi bisogna inserire i dati dell’ultima posizione lavorativa indicati sulla busta paga, se quelli scritti dall’Inps non sono corretti:

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 ultima posizione lavorativa
Domanda di disoccupazione Naspi ultima posizione lavorativa

In seguito è necessario indicare i dati del datore di lavoro, la data di inizio e di termine dell’attività lavorativa e selezionare il motivo della cessazione.

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 ricerca datore di lavoro
Domanda di disoccupazione Naspi ricerca datore di lavoro

Bisogna controllare gli Uniemens (le comunicazione delle retribuzioni del consulente del lavoro dell’azienda) e cliccare su avanti:

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 contributi utili
Domanda di disoccupazione Naspi contributi utili

In questa sezione bisogna indicare il numero di telefono, l’indirizzo email, il titolo di studio, la qualifica e cliccare su avanti

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 contatti e qualifica
Domanda di disoccupazione Naspi contatti e qualifica

E’ necessario compilare la seguente sezione (in quasi tutti i casi si indica No a tutte le domande del questionario) e cliccare su avanti

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 dichiarazioni
Domanda di disoccupazione Naspi dichiarazioni

In questa sezione bisogna cliccare su, dichiaro di poter far valere di 30 giornate di lavoro. Nel caso di attività di lavoro autonomo (come amministratore o lavoro autonomo occasionale), è indispensabile dichiarare il reddito presunto e la data di inizio attività.

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 attività lavorativa in corso
Domanda di disoccupazione Naspi attività lavorativa in corso

E’ necessario cliccare sul quadratino presa visione dell’avviso, dopo aver letto l’informativa dell’Inps e

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 avviso
Domanda di disoccupazione Naspi avviso

selezionare la modalità di pagamento (conto corrente, carta prepagata, libretto bancario o postale) e scrivere il codice Iban indicato sul modello Sr163. In seguito bisogna cliccare su avanti.

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 IBAN
Domanda di disoccupazione Naspi IBAN

In questa sezione bisogna scrivere la qualifica dell’ultimo rapporto di lavoro e cliccare su avanti,

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 qualifica
Domanda di disoccupazione Naspi qualifica

premere sul quadratino Mi impegno a comunicare all’Inps qualsiasi variazione, che invierai eventualmente con il modello Naspi Com e sulla dichiarazione di veridicità delle informazioni fornite. In seguito bisogna cliccare su avanti.

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 comunicazioni Naspi com
Domanda di disoccupazione Naspi comunicazioni Naspi com

Per inviare correttamente la domanda di disoccupazione online, bisogna controllare i dati riportati nel riepilogo dei dati inseriti e cliccare sul rettangolino ALLEGATI, per inserire i documenti importantissimi per la liquidazione della Naspi.

Allegati Naspi 2020
Allegati Disoccupazione

Nella sezione Allegati, è necessario cliccare sul quadratino: Dichiaro che la documentazione allegata è conforme all’originale e premere su scegli file per inserire i documenti indicati precedentemente. Ricordiamo che è indispensabile allegare il modello Sr163 compilato correttamente, con il documento d’identità in corso di validità.

Nella descrizione, dopo aver allegato il modello Sr163 bisogna scrivere: modello Sr163 e cliccare su allega. Dopo aver allegato tutti i documenti bisogna cliccare su torna allo sportello e premere su conferma in basso al riepilogo delle informazioni sulla Naspi.

Domanda di disoccupazione Naspi 2020 documenti
Domanda di disoccupazione Naspi documenti

La domanda di disoccupazione è ora inviata. Per richiedere le detrazioni fiscali per il coniuge o per i figli e gli assegni familiari sulla disoccupazione, è necessario cliccare sui riquadri indicati nella seguente schermata: assegno nucleo familiare Naspi o alle detrazioni fiscali per la Naspi.

Detrazioni fiscali Inps 2020 ed assegni familiari 2020 disoccupazione Naspi
Detrazioni fiscali Inps ed assegni familiari disoccupazione Naspi

Disoccupazione: quando arrivano i soldi?

Entro 30/45 massimo dall’invio della domanda di disoccupazione Naspi, il richiedente riceverà un Sms o una lettera di risposta sulla cassetta postale online dell’Inps, dove sarà indicato:

Se non ricevi alcuna risposta di accoglimento o diniego della disoccupazione Naspi, è indispensabile fare subito un sollecito con il servizio online dell’Inps: Inps Risponde online.

Dopo l’accoglimento della domanda, i soldi della disoccupazione arriveranno in maniera frazionata. E’ importante consultare il fascicolo previdenziale, cliccando sul menu prestazioni e pagamenti, per controllare le date di pagamento mensili della disoccupazione Naspi.

A quanto ammonta la disoccupazione?

Quanto è l’importo che viene pagato con la Disoccupazione? Per prima cosa, specifichiamo che l’ammontare del pagamento, varia da persona a persona.

Per visualizzare il dettaglio dell’importo della Disoccupazione, clicca sul sito www.inps.it e nella barra cerchi servizi scrivi ed accedi al servizio online Inps: Domande per prestazioni a sostegno del reddito. Inserisci il codice fiscale ed il codice Pin Inps e clicca su Naspi ed indennità di Naspi. Clicca su Consultazione domande.

Premi Dettaglio nella colonna Visualizza dettaglio

Dettaglio disoccupazione Naspi
Dettaglio disoccupazione Naspi

Vedrai la domanda di Disoccupazione, con la ricevuta ed tutti gli allegati. Clicca su Prospetto di calcolo

Prospetto di calcolo disoccupazione Naspi
Prospetto di calcolo disoccupazione Naspi

Nel prospetto di calcolo sono evidenziati:

  • la decorrenza della disoccupazione;
  • il numero totale dei giorni spettanti;
  • il numero delle settimane di contribuzione dell’ultimo quadriennio dopo l’ultima prestazione di disoccupazione.

Nella sezione 4 sono riportati i dati retributivi e l’importo erogabile della prestazione. Si sommano le retribuzione imponibili, indicate anche nell’estratto contributivo, degli ultimi quattro anni e si divide per il numero delle settimane lavorate nel quadriennio.

In seguito si calcola la retribuzione lorda media mensile sempre dell’ultimo quadriennio, dividendo la retribuzione lorda totale indicata nel punto 1 diviso il numero delle settimane lavoratore e moltiplicate per 4.33, che rappresenta la media delle settimane contenute in un mese.

L’importo lordo mensile è pari al 75% della retribuzione media mensile. Dal quarto mese tale importo subisce una riduzione del 3% ogni mese.
E’ previsto un importo massimo erogabile come Disoccupazione mensile e, tale importo varia di anno in anno a seconda di quanto annualmente pubblicato dalle circolari Inps.

Disoccupazione dopo quanto arriva

Per ricevere i primi pagamenti della Disoccupazione Naspi, l’attesa media è di circa 45-60 giorni dalla presentazione della Domanda. Tuttavia in taluni casi ed in periodi particolari dell’anno, come Dicembre ed Agosto è possibile potere attendere anche sino a 2-4 mesi.

Il nostro consiglio è quello di seguire sempre ed in maniera diretta l’evolversi dello Status della domanda e di sollecitare con Inps Risponde, quando ritenuto necessario.

Consulenza online Disoccupazione
Per una consulenza telefonica specifica sulla compilazione della domanda di disoccupazione, puoi accedere ai servizi della nostra area di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui