Articolo aggiornato il 29 Marzo 2020 da Nicola Di Masi

Come rateizzare online cartella Agenzia di riscossione?

Come è possibile rateizzare una cartella di pagamento dell’Agenzia Entrate di Riscossione, senza file agli sportelli? L’Agenzia delle Entrate-Riscossione è la nuova Equitalia, che si occupa della riscossione dei crediti nei confronti dello Stato e dell’attivazione di procedure esecutive.

Se un contribuente ha ricevuto una cartella di pagamento e vuole rateizzare il suo debito, può farlo, attraverso la sede locale dell’Agenzia Entrate di riscossione o online, versando il totale dell’importo dovuto sino a 120 rate.

Richiesta di rateizzazione online cartella di pagamento

L’Agenzia di riscossione deve provvedere prima di tutto alla notifica della cartella di pagamento, con raccomandata con ricevuta di ritorno, entro i termini di decadenza previsti dalla legge.

Nel caso in cui un soggetto riceve la cartella di pagamento, prima di tutto deve controllare:

  1. a quale imposta si riferisce, ad esempio a contributi Inps o ritenute irpef non pagate da 730 o Unico,
  2. i termini di notifica (la comunicazione effettiva del debito) della cartella di pagamento.

Ad esempio sul sito dell’Agenzia delle entrate, sono riportati i termini di notifica delle cartelle di pagamento delle somme dovute sulla dichiarazione dei redditi.

Termini di notifica delle cartelle di pagamento
Termini di notifica delle cartelle di pagamento

Nel caso di errore, il cittadino non si deve rivolgere all’Agenzia di riscossione, ma direttamente all’Ente che ha disposto l’Agenzia a riscuotere il debito. Ad esempio:

  • l’Agenzia delle Entrate,
  • l’Inps.

Infatti prima della cartella di pagamento, il contribuente riceve un avviso bonario da parte degli Enti creditori. Se questo debito non viene pagato o rateizzato entro 30 giorni, le amministrazioni impegnano l’Agenzia di Riscossione a provvedere alla riscossione del credito.

Nel caso in cui il debito è riconosciuto dal cittadino, lo stesso può inviare una richiesta di rateizzazione tramite:

  1. Pec, agli indirizzi indicati sulla modulistica,
  2. presentando la documento agli sportelli dell’Agenzia Entrate di riscossione,
  3. online per i debiti sino a 60 mila euro, accedendo al servizio “Rateizza adesso”.

Rateizzazione online cartelle esattoriali Equitalia

La cartella di pagamento della nuova Agenzia Equitalia per essere valida deve indicare:

  1. la descrizione delle somme dovute iscritti a ruolo,
  2. l’invito a provvedere al pagamento entro 60 giorni dalla notifica, a pena di avvio dell’esecuzione forzata,
  3. le istruzioni sulle modalità di pagamento,
  4. le modalità per richiedere la rateazione,
  5. le modalità per proporre ricorso,
  6. l’indicazione del nominativo del responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo e di quello di emissione e di notifica della cartella.

Dopo aver controllato la cartella di pagamento, il contribuente può provvedere alla rateizzazione online, accedendo all’area riservata dei cittadini con le credenziali:

  1. Spid,
  2. Pin Inps dispositivo,
  3. le credenziali di fisconline,
  4. la carta nazionale dei servizi.

Entrando nella procedura, bisogna cliccare su Rateizza adesso nel menu a sinistra ed aggiornare il profilo, indicando e verificando il numero del cellulare e dell’indirizzo e-mail.

Dopo aver confermato i contatti, bisogna selezionare il debito da rateizzare e selezionare in quante rate si vuole pagare il debito. E’ possibile pagare con un piano ordinario di 72 rate o con un piano straordinario, in base ad alcune condizioni economiche previsti dalla Legge.

Infatti, per poter pagare il debito sino a 120 rate, è necessario presentare il modello Isee e dimostrare che l’importo della rata sia superiore al 20% del reddito mensile del nucleo familiare, risultante dal valore ISR indicato sul modello isee.

Al termine della procedura il contribuente visualizzerà:

  1. la lettera di accoglimento della rateizzazione,
  2. i primi bollettini da pagare.

Fino a quando il contribuente è in regola con i pagamenti, l’Ente non procederà a fermi di autoveicoli intestati del debitore o ipoteche e non attiverà nessuna procedura di riscossione.

La rateizzazione decade in caso di mancato pagamento di 5 rate, anche non consecutive.

Per prenotare un appuntamento con l’Agenzia di riscossione, basta leggere le istruzioni del nostro articolo: Ticket appuntamento Agenzia Entrate.

Consulenza Online Professionale
Avete bisogno di una Consulenza Online sulle cartelle di pagamento dell’Agenzia di riscossione? Visitate la nostra Area dedicata

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui