Pagamenti REI 2019 cosa cambia: novità, Isee 2019, cosa fare?

Come cambiano i pagamenti del REI da Gennaio 2019? Cosa devo fare per ricevere la ricarica REI nel mese di Gennaio 2019? Molti utenti ci stanno chiedendo in queste ultime ore dell’anno 2018, cosa succederà al reddito di inclusione rei dal 1° Gennaio 2019, in vista dell’introduzione del reddito di cittadinanza 2019.

Pagamenti REI 2019 cosa cambia: novità

Il reddito di inclusione REI 2019 non è stato eliminato con la legge di bilancio 2019, ma verrà completamente sostituto, da un decreto dal governo, quando entrerà definitivamente in vigore il reddito di cittadinanza 2019 (ossia sino a Marzo 2019). Questo significa, che dopo l’elaborazione del modello Isee 2019, i cittadini disoccupati che hanno i requisiti economici per presentare il Reddito di inclusione 2019, posso presentare la domanda REI ai caf o ai servizi sociali del Comune di residenza (secondo la bozza del decreto reddito di cittadinanza, sino a Febbraio 2019). Anche i richiedenti che hanno inviato la domanda REI nel corso dell’anno 2018 e non hanno ricevuto ancora tutti i pagamenti, avranno diritto a tutti gli arretrati delle mensilità del 2018. Queste ricariche, accreditate sulla carta rei, saranno spendibili sino all’esaurimento delle risorse.

Pagamenti REI 2019 requisiti economici

Per richiedere il reddito di inclusione REI nell’anno 2019, devi essere i possesso di determinati requisiti. Il REI 2019 spetta ai:

  • residenti continuamente in Italia da almeno due anni, al momento della presentazione della domanda REI;
  • cittadini Italiani, comunitari o stranieri familiari di cittadino italiano e comunitario, titolari di diritto di soggiorno permanente. Gli stranieri extracomunitari, possono ricevere il REI 2019, solo se sono in possesso di un permesso di soggiorno di lungo periodo Ce (ex carta di soggiorno);
  • nuclei familiari con un valore ISEE 2019 di importo inferiore o uguale a 6.000 euro;
  • nuclei familiari con un valore ISRE 2019, di importo inferiore o uguale a 3000 euro; (per calcolare questo importo bisogna dividere l’ISR, indicato sull’attestazione Isee, per il parametro della scala di equivalenza del modello Isee ai fini del REI).
  • componenti familiari con un patrimonio immobiliare, escludendo la casa di abitazione principale, di importo inferiore o uguale a 20.000 euro;
  • alle famiglie con un valore del patrimonio mobiliare di importo inferiore o uguale a: – 6.000 euro per i nuclei composti da un solo componente familiare, – 8000 euro per i nuclei composti da due componenti indicati sempre nel modello Isee, – 10.000 euro per i nuclei composti da tre o più componenti.
Potrebbe interessarti anche  Indennizzo Inps per aziende commerciali cessate dal 2019

Per approfondimenti leggi il nostro articolo: Reddito di inclusione REI 2019.

Pagamenti REI 2019 cosa fare?

Da gennaio 2019, per ricevere correttamente i pagamenti del REI devi:

  1. aggiornare il modello Isee 2019 precompilato 2019, attraverso il Caf o attraverso il tuo Pin dispositivo Inps sul servizio online: Isee post riforma 2015; (Isee 2019 fa riferimento ai redditi del 2017)
  2. sottoscrivere il progetto personalizzato REI dopo 6 ricariche Inps REI;
  3. inviare il modello REI Com solo se la situazione lavorativa è cambiata dopo il 1° Gennaio 2017 (per chi presenta la prima volta il REI nel 2019) o cambierà nel corso dell’anno 2019;
  4. accettare il tirocinio lavorativo dal Comune o la formazione professionale dal Centro per l’impiego, sottoscritto ai servizi sociali.

I pagamenti del REI da Febbraio 2019 avverranno dopo l’invio e l’acquisizione automatica da parte dell’Inps del modello Isee 2019 e sino a Marzo 2019 (mese di entrata in vigore del reddito di cittadinanza). Se il richiedente REI rispetterà i requisiti economici del Reddito di inclusione REI, continuerà a ricevere i pagamenti da gennaio 2019 e sino all’introduzione della misura reddito di cittadinanza. Per controllare il nuovo esito REI 2019, in base al nuovo indicatore Isee 2019, ti consigliamo di accedere con il Pin dispositivo Inps, al servizio online dell’Inps: Reddito di inclusione REI.

Situazione economica Rei
Situazione economica Rei

Pagamento carta REI Gennaio 2019

I pagamenti del REI di Gennaio 2019 partiranno dal 26 Gennaio 2019 (26/01/2019). Per controllare il ricalcolo del modello Isee 2019, la lavorazione delle mensilità ed i pagamenti del REI da gennaio 2019, guarda il nostro video:

I pagamenti del REI di Febbraio 2019 (secondo un comunicato social dell’Inps) avverranno solo dopo il controllo del nuovo Isee 2019 da parte dell’Inps. Per chi ancora non ha ricevuto le ricariche REI dell’anno 2018, ti consigliamo di sollecitare i pagamenti all’Inps chiamando: I numeri verdi Carta REI.

Aggiornamento: L’art. 13 del decreto legge reddito di cittadinanza, prevede che il reddito di inclusione non potrà essere richiesto a decorrere da Marzo 2019. Per i percettori del REI, ai quali è stato riconosciuto il reddito di inclusione prima di Aprile 2019, riceveranno le ricariche REI Inps per tutta la durata inizialmente prevista, salvo se più favorevole la misura reddito di cittadinanza. 

Auguriamo a tutti Buon Anno 2019!

Valuta l'articolo
[Totali: 67 Media: 2.7]

54 Commenti

  1. Buonasera 2 domande.Per quanto riguarda la REI ho degli arretrati da percepire.
    Volevo sapere Gennaio verrà calcolato con il vecchio o il nuovo ISEE.
    Poi volevo chiedere visto che lo scorso anno ho rinnovato l’Isee in ritardo( a Maggio) potrei chiedere gli arretrati visto che fino a MAggio ho percepito una somma(70 euro circa) mentre da Giugno ho percepito quella reale( circa 50 euro in più)?Grazie dell’eventuale risposta

    • Deve aggiornare il modello Isee 2019 dopo il 15 Gennaio 2019. Il Rei di Febbraio 2019 terrà conto del nuovo Isee 2019. Più tardi si rinnova l’isee, più tardi sarà la lavorazione di tutti i bonus Inps.

  2. Oggi ho ricevuto il pin della carta e ho trovato i soldi. A quale mese corrispondono? se a febbraio, allora a fine di questo mese ricevero gli altri? o devo aspettare la fine del mese prossimo

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)